Come Coltivare la Calendula in un Giardino

Le calendule sono bellissimi fiori facilissimi da coltivare. Risulta essere praticamente impossibile sbagliare una semina e sono piante rustiche e molto generose che ti rallegreranno con una profusione di fiori da giugno a novembre. Possono essere a fiore semplice o doppio. Le specie nane sono alte 40 o 50 cm mentre quelle più alte possono raggiungere i 70 o 80 cm. Hanno abbondantissimi fiori nei toni dal giallo all’arancio, singoli e doppi.

Per iniziare, procurati i semi, che sono piuttosto facili da trovare presso i negozi di fai da te o altri negozi di giardinaggio e agricoltura. Puoi fare una semina in semenzaio, e in questo caso riempi dei piccoli vasetti di diam. 5 cm o dei vasetti di torba con terra da giardino mista a un po’ di terriccio per vasi. Metti due o tre semi in ogni vasetto e ricopri con altro terriccio. Annaffia bene e premi il terriccio leggermente in modo che il seme sia a contatto con la terra. Metti i vasetti in un luogo riparato (l’operazione va fatta quando non c’è piu’ pericolo di gelate) e… aspetta.

Dopo qualche giorno cominceranno a spuntare i germogli. Aspetta che siano ben attecchiti e radicati. Quando sono alti 4 o 5 centimetri, li puoi piantare in piena terra (o nei vasi a dimora). Annaffia moderatamente. Risulta essere una buona pratica piantarli sotto gli alberi da frutta perché hanno la proprietà di allontanare i nematodi dal terreno.

Se vuoi una fioritura sempre abbondante, ricordati di togliere i fiori appassiti. Con una bustina di semi e un po’ di terriccio avrai una meraviglia di colori fino a novembre. Infine, producono semi che germogliano benissimo l’anno dopo. Raccoglili e tienili da parte per ripetere da capo l’operazione la primavera successiva.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *